20 cose importanti che perderai quando andrai vivere in un’altra città.

Clicca sulla foto per scaricare Skype gratuitamente (Mio papà durante una delle nostre videochiamate su Skype).

Nel bene e nel male internet aiuta a sopravvivere meglio a chi come me sta lontano da casa per mesi.

Quando si parte, o si decide di andare via, inevitabilmente si inizia a fare il conto di cosa portare, di cosa potrebbe entrare in valigia. Magari, presi dall’entusiamo, e forse anche da quel piccolo pizzico di incoscienza, non abbiamo messo veramente in conto cosa non ci sarà più nella nostra esistenza.

Skype al momento è una delle cose che tiene in contatto me e la mia famiglia

Perché, che ci piaccia o no, la nostra vita perderà tutto quello che davate per scontato, specialmente in termini affettivi. E ci sarà facebook a ricordarci come eravamo, e le foto dei nostri amici, che ci faranno tirare pesanti sospiri, la notte, prima di andare a dormire, stremati dopo un turno al ristorante che si conclude nella solitudine di un viggio in metro in un vagone pieno di sconosciuti a testa bassa.

Utilizza una cuffia ed un mifrofono se non vuoi stare tutto il tempo attaccato al celluare. Puoi fare altro mentre parli al telefono.

Così con l’ultimo filo di connessione prima di fare le scale della “tube” apri le app dei social e scarichi fin che puoi.  Inizi a vedere le piante dei giardini che crescono, tavolate imbandite di cibi cucinati con amore (e pensi a quello che ti scalderai a micronde e che mangerai seduto in camera, perchè la casa dove vivi non ha nemmeno la tavola da pranzo).  Scrolli e capisci che i tuoi nipoti e i figli dei tuoi amci crescono a una velocità impressionante.  Non potrai dare loro un soldino per i dentini che stanno perdendo e nemmeno appendere nel frigo i disegni che ti avrebbero pututo regalare.

Lilly il cane di mio fratello, ci teneva a salutarmi! Clicca per vedere la mia cuffia.

Qualcuno che conosci si sposa, tu sei anche felice, perchè ti risparmi una cermonia in una giornata afosa, con l’obbligo di giacca e cravatta (o con i tacchi alti se sei una donna), e poi invece ti rendi conto che pagheresti per brindare con gli amici di sempre, anche con quelli che ti chiedono ogni volta: – ma tu quando ti sposi?

Saresti più tollerante, specialmente con chi ha deciso di sederti al tavolo dei single, dove l’unica soluzione per sopravvivere alla serata è bere senza prendere fiato o ingozzarsi come ad una sagra di paese.

Salti gli annunci, e Facebook ti ricorda cosa facevi esattamente l’anno prima.  Ma ci fai caso solo ora, che nella maggior parte degli scatti che fai adesso, non c’è nessun’altro nell’inquadratura a parte te e i passanti che affollano le strade a qualsiasi ora.

Triste o meno, siamo soli in questa messa in opera del nostro destino. Non ci sono aiuti dal pubblico, ne riserve in panchina che potranno darti una mano.

Partire ed andare lontano non è sempre un gioco che si fa in squadra.

Se riesci a costruire un gruppo di amici qui, ritienile persone preziose. Non capita a tutti di tornare a casa e di avere qualcuno con cui parlare, magari passerai più tempo a capire chi ti ruba il cibo dal frigo,che a chiaccierare felicemente.

A me è andata bene, fino ad adesso posso dire “di lusso”, ma da quel che ho capito da tutte le testimonianze che ho sentito, anche la normalità, quando si condivide una casa con estranei, spesso di nazionalità diverse, è merce rara. 

Sei pronto a perdere tutto questo?

  1. la colazione al bar con gli amici di sempre
  2. la domenica a pranzo dalla nonna
  3. le scorribande in motorino di notte
  4. i film nella camera del tuo migliore amico
  5. la band che suona sempre nel tuo locale preferito
  6. la strada che fai in macchina con il finestrino aperto
  7. i cornetti caldi la mattina dopo una notte passata a divertirsi
  8. i giorni di sole e la spiaggia
  9. parlare ed essere compreso da tutti (o quasi)
  10. guardarti intorno e capire che in ogni posto hai un ricordo
  11. papà che fa il pieno alla tua macchina
  12. la zia che ti fa l’orlo ai pantaloni
  13. i cugini che sanno, come te, tutte le storie della tua famiglia
  14. stupirsi perchè nonostante vivi in una città da sempre, c’è sempre qualcuno da conoscere
  15. il negozio che ti mette da parte le cose che sa che sicuramente comprerai
  16. la sensazione che ti scatta dentro ogni volta che passi vicino la tua vecchia scuola
  17. la tua stanza con tutto quello che hai comprato negli anni o ti hanno regalato
  18. tuo fratello e tua sorella che tiene occupato il bagno per ore
  19. i tuoi vicini di casa storici, quelli che ormai sono parte della famiglia
  20. sapere che anche se durante la giornata qualcosa è andato storto, hai sempre qualcuno pronto ad abbracciarti e a dire che domani andrà meglio.

Preparati, preparati a tutto questo o forse di più, che se ti andrà bene, sarà cosa buona, altrimenti, saprai già a cosa andrai incontro.

Tutto nella vita ha un prezzo, spesso a noi del sud viene anche applicata la maggiorazione.

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...