5 cose fondamentali per SMETTERE DI LAVORARE nella RISTORAZIONE

Stanco di lavoare nella ristorazione?
Questo video descrive i passi necessari che ho dovuto affrontare per iniziare a lavorare in una scuola e in una casa di riposo.
Lavorare in Inghilterra non vuol dire fare soltanto il cameriere o il lavapiatti, si possono trovare impieghi anche nel settore della cura della persona, specie per gli anziani e diversamente abili.

Ecco quello che ho dovuto fare per superare i colloqui.

  1.  Presentare due referenze da precedenti datori di lavoro rigorosamente INGLESI, pur avendo delle referenze rilasciate da un’azienda in Svizzera, sono state snobbate palesemente durante il colloquio(molti annunci sono chiari sul numero di referenze). Dovete pure fornire numero di telefono ed e-mail dove il vostro ex manager potrà essere contattato e ricevere eventuali domande specifiche sul vostro comportamento.
  2. Iscriversi sul sito http://www.indeed.co.uk/ che io personalmente tra i più utili e funzionali per cercare lavoro. Facile da usare, soprattutto la applicazione per smartphone, vi permetterà di sottoporre il vostro Curriculum facilmente, una volta caricato.
  3. Lasciare il proprio curriculum cartaceo presso qualche agenzia di lavoro interinale. Quindi cosa più importante, preparatevi a stare circa quattro mesi senza un fisso stipendio (vedi punto 5), perchè prima che vi diano un incarico importante, l’agenzia vorrà testarvi con piccole mansioni. Io vivo poco fuori Londra, e sono stato ingaggiato per lavorare come barista in un concerto a teatro e poi come operatore al computer presso una grande azienda farmaceutica con la possibilità di rimanere lì circa tre mesi
  4. Casellario giudiziario e Certificato antipedofilia potranno essere richiesti in caso vogliate lavorare con bambini, anziani e persone diversamente abili.  Costano circa 50€ tra marche da bollo e “servizio rapido” (tariffe applicate dal tribunale di Catania).  Chiederanno il casellario giudiziario anche in caso di lavori in aeroporto. Di solito nell’annuncio chiedono di poter risalire alla vostra “storia”, almeno per gli ultimi cinque anni, residenze comprese.
  5. Il certificato DBS non è altro che la fedina penale inglese, lo richiede il datore di lavoro che intende assumervi, solo dopo che il colloquio sia andato a buon fine e ha avuto conferme dai vostri referenti. Essendo un documento riservato, arriverà direttamente a casa vostra, di solito l’ufficio, che sta a Liverpool, impiega quattro settimane per recapitarlo, sarete voi a portarlo al nuovo boss o a spedirlo per posta. Per accellerare i tempi, qualcuno vi chiederà una scansione.

Visto queste possibili settimane di attesa, tra colloqui e documenti, consiglio vivamente di mettere da parte i soldi necessari per sopravvivere almeno due mesi, magari facendo qualche lavoretto. Io sapendo di essere già stato assunto, e aspettando solo il DBS, ho impiegato il tempo prima dell’impiego definitivo, lavorando per una agenzia interinale, in modo da non rimanere troppo tempo disoccupato.

Adesso, per la cronaca, ho un lavoro in una scuola, dove al momento faccio il cleaner, ma essendo in Italia un insegnante, aspiro a fare carriera all’interno di questo istituto. 

Lavoro 35 ore a settimana, a una fermata di treno da casa mia, dalle 6:30 alle 14:15, sabato e domenica liberi. Feste natalizie a casa. Spendo solo 14,20 sterline alla settimana per il treno. Guadagno il giusto per sopravvivere (ne sono felice) e non ho un turno stressante o manager pressanti. L’ambiente di lavoro è rilassato e ho anche il pranzo servito dalla mensa, gluten free e milk free secondo le mie esigenze. Caffè e tè gratis. Se c’è sciopero dei treni e non posso arrivare in tempo a lavoro, vengo pagato lo stesso. 

Questa che leggete è la mia esperienza, ovviamente non sarà per tutti così (magari qualcuno ha fatto un percorso diverso), ma spero che questa mia testimonianza, possa essere di aiuto a chi intende fare il salto di qualità.

Chiunque voglia conoscere le mie competenze e sapere chi sta scrivendo questo articolo, consiglio di fare una visita al mio sito personale www.turipapale.com.

Se questo articolo ti è tornato utile, CONDIVIDILO nella tua bacheca facebook e nelle varie pagine dei gruppi di appartenenza.

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...