“…Dovrebbero nominarti Sindaco di Londra” Guru della radio siciliana commenta Turi Papale.

schermata-2017-01-18-alle-17-58-17
Ubaldo Ferrini commenta su Facebook il mio video di recensione del fim “Big Eyes” fatto in radio l’anno passato.

Non sono trascorse nemmeno poche ore dalla pubblicazione del mio ultimo post che la rete non manchi di approfittare per dire la sua.

Ieri ho avuto l’onore di essere preso simpaticamente in considerazione da uno dei “guru” della radio siciliana. Uno di quelli che ha vissuto gli ultimi venti anni e più conducendo programmi di successo nelle più importanti radio della mia regione.

Chi è Ubaldo Ferrini?

Prima del fenomeno delle radio nazionali, in Sicilia, questo settore era in continua espansione.

Io negli anni novanta, ascoltavo ogni sera (allora quindicenne) “Paperopoli” un talk show notturno dove si poteva avere (quando internet non sapevamo ancora cosa fosse) l’opportunità di parlare con uno sconosciuto/a del sesso opposto, che chiamava l’emittente fino alle ore piccole, e mediati da due contuttori, poteva anche nascere l’opportunità di incontrare l’ascoltatore/trice misterioso, per un appuntamento galante.

I giovanissimi si chiederanno:- come facevano a riconoscersi, se non si erano mai visti? Come si sarebbero contattati nell’epeoca (1995/96) in cui il cellulare non era ancora così diffuso?

In diretta radio si fissava ora, posto e caratteristica di riconoscimento, ovvero ad esempio: indosserò una maglietta verde, i più romantici portavano una rosa rossa come segno di distinzione.

So di ascoltatori che non c’entravano nulla  con la coppia in questione, ma, spinti dalla curiosità, e dall’amore per il pettegolezzo (in Sicilia sport praticato a livelli olimpionici) che si recavano nel luogo fissato per spiare e sapere come fosse la ragazza o il ragazzo che avevano sentito in radio la sera prima.

 

Ideatore di questa genialata, che portò ad una serata conclusiva al Teatro Metropolitan di Catania, ad essere riempito di ascoltatori ed il palco con una cariola di lettere, perchè ai tempi si mandavano le lettere alla radio, Mister Ubaldo Ferrini.

Da qualche anno docente e direttore artistico della Radio Academy questo signore mi permette di pubblicare sulla sua pagina le cose che scrivo.

 

Io che alla radio ci ho messo piede prima come vignettista e poi come speaker ne sono onorato ed è una cosa che fa sentire strani.  Immaginate se il vostro mito di quando avevate 15 anni vi scrive delle cose del genere? ( E non lo fa per prendermi in giro, perchè lo conosco anche di persona).

Nell’attesa che io faccia ritorno in patria per condividere qualche minuto di diretta con Mister Ferrini, vi consiglio di fare una visita al suo negozio di vinili, si perchè oltre ad essere un esperto di radio lo è anche di dischi, e non datelo per scontato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...